Thursday, November 8, 2007

Test Tomorrow

Tomorrow the test will probably cover condizionale semplice and composto (conditonal mood), a bit of futuro semplice (future tense), la concordanza deit tempi e dei modi, pronomi, and particelle “ci” and “ne”. The particelle are tricky because you have to understand the context of the sentence and how different verbs work in terms of what follows them. In English, examples are “think of”, “talk to”, and “count on”. In Italian, the idea is similar but we don’t have years of hearing the words to help. Here is an example text where we had to fill in the correct pronouns and particelle (not sure of the English equivalent of this) – the bolded words are what we had to supply:
Come vedono Roma i turisti stranieri? Che cosa ne pensano? Sono veramente contenti della loro vacanza romana? Ne sono soddisfatti? Torneranno nella città eterna, oppure, la prossima volta, andranno altrove?

"No tornerò. Mi è bastata questa esperienza", risponde Lizzette, 40 anni, portoricana, per la prima volta a Roma.

"Per me era sempra stato un sogno venire in Italia. Guardavo le fotografie dei palazzi, dei monumenti romani, et mettevo via i soldi per il viaggo. Adesso sono qui da dieci giorni e sono triste". Perché? "Sono appena stata a Villa Borghese. C'era una statua bellissima, l'hanno sporcata tutta con scritte di vernice nera. Mi ha fatto sentire male. Non c'è rispetto per la bellezza. La gente vive in questa meraviglia di cose antiche e delicate, ma non se ne rende conto.

Sembra molto soddistfatto invece un medico danese, Svend Jorgen Angsburg, 52 anni, che a Roma ci era già stato nell' 83 ci è ritornato adesso, con moglie e figlie.
"La bellezza di questa città è una calamita. Ci tonerò sempre", dice con un sorriso.

Passiamo a un giovane tedesco di Francoforte, Sven Gensz, che se ne sta seduto sul bordo della Fontana di Trevi a bere un frappè. Ha 27 anni e lavora in un bar.
"All'inizio ho trovato Roma bellissima, proprio come me l'ero immaginata. Poi il traffico e lo smog hanno raffredato un po' il mio entusiasmo. In Germania ho fatto amicizia con dei romani simpatici e abbiamo deciso di scambiarci, ogni tanto, le case. Le ragazze romane mi piacciono, ma purtroppo in discoteca non riesco a conoscercerne nessuna, perché non parlano inglese. O forse fanno finta di non saperlo?"

No comments:

Post a Comment